CUORI DI WAFFEL di Maria Parr

"Cuori di waffel" 
di Maria Parr, edito da beisler editore, è uno di quei libri che ti conquistano dalla prima pagina e che non vorresti terminare mai
La simpatia nei confronti dei protagonisti è spontanea e immediata: ti piacerebbe conoscerli per davvero, averli come amici e vivere di persona le loro coinvolgenti avventure.  
Non è affatto scontato che un libro possa piacere allo stesso modo a  lettori di età diverse, eppure è quanto accaduto a me e ai miei figli. Abbiamo sorriso, ci siamo divertiti e rattristati insieme: gli accadimenti ci hanno colpito con la stessa intensità!
FiglioLibro, arrivati all'ultima pagina, si è catapultato sul volume successivo - "Lena, Trille e il mare", che vede i protagonisti cresciuti di due anni -, senza aspettare di leggerlo insieme, com'era programmato. Non è forse questo l'effetto di un "buon libro"? 
La storia è ambientata nella minuscola Baia di Martinfranta dove immaginiamo paesaggi scoscesi a ridosso del mare e avventure quotidiane all'insegna dell'allegria, della spericolatezza e dei giochi all'aria aperta. 
Maria Parr ha la capacità, ormai riconosciuta agli scrittori nordici, di coinvolgere il lettore in una quotidianità semplice, ma mai banale
Con una scrittura essenziale e fresca, che va dritta al punto, affronta con ironia e delicatezza i temi della vita - amicizia, dinamiche familiari, insicurezze, aspettative, paure, gioia di vivere e morte -, coinvolgendoci con leggerezza  in un turbinio di emozioni piacevoli. 
Trille è uno dei due protagonisti, nonché la voce narrante del racconto. Ha nove anni, è un ragazzino vivace e sensibile. Vive con i genitori, tre fratelli e il nonno. Spalleggia e segue la migliore amica, Lena, nelle sue strampalate proposte e nel frattempo attende da lei conferme sul legame che li unisce. 
Lena vive sola con la mamma, in una piccola casa bianca affianco a quella di Trille. Assolutamente incontenibile, sprizza gioia di vivere da tutti i pori: è vivace, entusiasta e coraggiosa al limite dell'incoscienza, tanto da gettarsi in avventure spericolate ed eccessive in cui le commozioni cerebrali sono all'ordine del giorno.  Gioca a calcio nella stessa squadra di Trille e a scuola è l'unica femmina della classe. Non è difficile capire come mai si sia costruita una corazza, che le permette di vivere le situazioni con esuberanza e apparente ruvidezza, quando invece dentro di sé affronta le stesse insicurezze e delusioni dei coetanei. 
La figura del nonno "complice" diverte e scalda il cuore, così come i waffel della zia-nonna, che immaginiamo essere davvero strepitosi, dal momento che placano gli animi, fanno alzare bandiera bianca e terminare le terribili guerre tra bambini
E poi ci sono i rispettivi genitori, figure discrete ma presenti, che intervengono nei modi e momenti giusti per togliere i figli dai pasticci. 
Un assaggio di avventure tipo dei due ragazzini? Per esempio la costruzione di una funicolare, tra le loro case, da cui lanciarsi coraggiosamente, scoprendo che è molto probabile che si rimanga appesi come polli, senza andare né avanti né indietro e con il rischio di cadere da un'altezza notevole. Oppure tentare di replicare l'avventura di Noè, facendo salire su un'imbarcazione da pesca tutti gli animali in giro nei dintorni - meglio chiamarla "Barca di Noè" però, perché il termine "Arca" non lo conosce nessuno -. O ancora improvvisarsi polena su un canotto, per finire in balìa di un'onda inattesa con rovinose conseguenze (una delle scene in assoluto più esilaranti di tutto il libro).
Ci piace perché... 
diverte ed emoziona al tempo stesso. Parla di vita, nella sua essenzialità e semplicità, arrivando al cuore dei lettori come un balsamo. Affronta qualsiasi tema (anche quello della morte) con delicatezza ed empatia. Una volta terminato, vorresti leggerlo e rileggerlo ancora.
Qualche notizia in più sull'autrice
Maria Parr è nata nel 1981 in Norvegia. Ha studiato lingue e letterature nordiche ed è insegnante in una scuola primaria. "Cuori di waffel" è il suo primo romanzo. Ha ottenuto da subito un successo folgorante, vincendo premi prestigiosi in Norvegia, Olanda e Francia. In Italia ha ottenuto il Premio Andersen 2015 come miglior libro dell'anno ed è stato finalista al Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2016. Dal romanzo è stata tratta una serie televisiva molto popolare in Norvegia, dove Maria Parr è considerata la nuova star della letteratura per ragazzi.
Il libro è disponibile anche su IBS.
CUORI DI WAFFEL
Maria Parr
Illustrazioni: B. Gaustad
Traduzione: Alice Tonzig
Editore: Beisler 2014
Collana: Il serpente a sonagli
Pagine: 164
Età di lettura: Dai 9 anni


 

Commenti