LETTORI +6

"Piccoli lettori crescono", a sei anni è proprio il caso di dirlo!

È il delicato momento del passaggio alla lettura autonoma. Come in tutte le cose, avverrà per ciascuno in modo diverso, con i propri tempi e le proprie modalità. Con i miei FigliLibro è accaduto da un momento all'altro, il giorno prima non ne erano capaci, il giorno dopo sillabavano tutte le parole che comparivano loro davanti agli occhi: cartelli stradali, insegne dei negozi, nomi dei mesi sul calendario, la marca della pasta, la lista della spesa. Da lì a ritrovarli in giro per casa con qualche libro aperto, concentrati nel tentativo di decifrarlo da soli, è stato un attimo. 

A questo proposito sappiate che i "vecchi" libri già in vostro possesso torneranno utilissimi. Un giorno FigliaLibro è venuta a chiamarmi e mi ha detto:
"Mamma vieni a vedere! Sul tappeto ho messo tutti i libri che posso leggere da sola"

Quando mi sono affacciata in camera sua, ho visto che intendeva proprio tutti! Era andata a ripescarli uno ad uno e aveva selezionato quelli scritti in stampato maiuscolo
Questa sua iniziativa mi ha colpita molto, per l'entusiasmo che ha dimostrato ma anche per la sua determinazione nel voler individuare da sola cosa fosse più indicato per lei.
Devo ammettere di essermi sentita soddisfatta del "lavoro" svolto negli anni precedenti, e cioè di averla letteralmente circondata di tanti libri di qualità, e di averglieli lasciati a disposizione su ripiani bassi a cui lei potesse accedere in qualsiasi momento (e qui, metodo Montessori insegna!). Quindi, ben vengano i libri già letti e riletti quando erano piccoli, i bambini li affronteranno con più sicurezza, proprio perché li conoscono già.

Altro valido aiuto verso la lettura indipendente ci è stato offerto dagli albi illustrati, nostra grandissima passione (ne abbiamo un sacco e continueremo ad acquistarne perché sono vere opere d'arte adatte a qualsiasi età). Questo tipo di libro è indicatissimo in questa fase, perché presenta testi brevi e immagini di qualità su cui ci si può soffermare tra una frase e l'altra, per prendersi una pausa (ricordiamoci che leggere è impegnativo quando si è alle prime armi!).

Se invece decidiamo di acquistare un titolo nuovo, ricordiamoci di sceglierlo sulla base delle caratteristiche personali di nostro figlio: i suoi gusti, le sue propensioni, le sue effettive capacità. Deve calzargli a pennello! Un libro troppo lungo potrebbe scoraggiarlo, ma uno eccessivamente semplicistico o banale non lo gratificherebbe. Offriamogli un prodotto di qualità.

Le case editrici ci vengono in aiuto con collane specializzate per lettori alle prime esperienze, che vi indicherò di volta in volta nelle recensioni.
Segnalo in particolare la Collana Leggimi di Sinnos Editrice perché è concepita per facilitare la lettura da parte di tutti i bambini, anche quelli dislessici (è scritta su carta avorio opaca per non stancare la vista con un font appositamente concepito e prevede paragrafi brevi e interruzioni di riga studiate ad hoc). 
Un mio personalissimo consiglio: i libri in stampato maiuscolo sono perfetti, ma non acquistatene troppi, perché il passaggio a quello minuscolo sarà rapido e a quel punto la preferenza dei giovanissimi lettori andrà in quel senso. 




Commenti